Vai direttamente ai contenuti

Home > Chi siamo

Chi siamo

Benvenuto nell’Automobile Club di Varese

L’Automobile Club Varese Ŕ stato fondato nel 1926, anno in cui Ŕ stata istituita la provincia di Varese. I primi dati attendibili relativi alla consistenza dei mezzi motorizzati, riferita al 1928, individuavano un complesso di 5.149 veicoli, che giÓ allora ponevano Varese al terzo posto tra le province lombarde, dopo Milano e Brescia.
Lo straordinario sviluppo dell’automobile che ha segnato la nostra societÓ e caratterizzato gli anni a seguire, ha portato oggi il circolante a superare i 650.000 veicoli, collocando cosý Varese al quarto posto in Regione.
L’Automobile Club, che istituzionalmente promuove e favorisce lo sviluppo dell’automobilismo italiano, del quale rappresenta e tutela gli interessi generali, Ŕ analogamente cresciuto: conta attualmente circa un milione e mezzo di soci a livello nazionale, oltre 21.000 in provincia, serviti dalla sede principale di viale Milano a Varese e da 11 delegazioni.
La presenza capillare sul territorio e la tradizionale offerta di tutte quelle forme di assistenza dirette a facilitare l’uso dei mezzi di trasporto (assistenza tecnica, stradale, economica, legale, assicurativa ecc.) consentono la comprensione delle necessitÓ e l’individuazione delle nuove esigenze di coloro i quali viaggiano per lavoro o per turismo.
E’ nata cosý la Carta dei Valori per una MobilitÓ Responsabile, con cui l’Automobile Club intende porre l’attenzione sulla necessitÓ di affermare una nuova cultura della mobilitÓ, che tenga conto dei cambiamenti intervenuti nella societÓ rispetto al passato.
In primo piano non ci deve quindi essere solo l’automobile, mezzo di trasporto affermato ed ormai maturo, ma la MobilitÓ Responsabile, riferita al legame essenziale tra mobilitÓ come espressione di libertÓ personale e mobilitÓ come espressione delle relazioni con l’ambiente circostante.
Accanto quindi ad una nuova capacitÓ di guida, che comporta comunque maggiori responsabilitÓ dell’individuo nei confronti di se stesso e degli altri, si apre una prospettiva etica che, coinvolgendo l’intero corpo sociale e tutti i soggetti protagonisti della mobilitÓ, porti all’individuazione di nuovi criteri normativi e comportamentali, adeguati ai contesti culturali e sociali dell’Italia di oggi.


ORGANI DELL’ENTE PER IL QUADRIENNIO 2022 - 2026 

  • Presidente: Redaelli dr. Giuseppe
  • Vice Presidente: Testa Alberto 
  • Vice Presidente: Ogliari dr. Giacomo

Consiglieri:

  • Tibiletti Alessandro 
  • Stocchetti rag. Enrico

Revisori dei conti

  • Conti dr.ssa Daniela (Presidente)
  • Colombo rag. Dario
  • Tamborini rag. Emanuela

Direzione

  • Direttore: Munno dr. Francesco